Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia, Italy

Scorri per la versione italiana

My perception of time has changed since the pandemic started. It has already been a month since our last hike and yet it seems like ages.
After almost thirty days of lockdown, me and Stefano decide to go somewhere new. Somewhere neither of us had ever visited before.

Cappella Zita is a small chapel near Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia, Italy. It was built in 1917 by Austria-Hungarian soldiers to honor the new Empress of Austria, Zita of Bourbon. She was the wife of Charles I who succeeded Franz-Josef to the throne after the famous accident which sparked WW1.
Soldiers built this chapel on the site of an old mountain cemetery. The little church is now, of course, on Italian land and is taken care of by the fire workers of Tarvisio.

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia

Our hike starts from Valbruna, a small hamlet near Tarvisio where the highway exit is. We park on the side of the road and we immediately spot the signage leading to Cappella Zita (1515 meters above sea level). Despite the half a meter of snow on the ground and the thick clouds in the sky, it is quite hot outside. The first layer of snow is melting and after a few meters, we already wear our snowshoes.

The total elevation gain is 700 meters and it proceeds slowly but surely. We lose ourselves in the forest as we carefully follow the forest trail. The CAI Path which leads to the chapel is the 607. There are many points in which it’s possible to shortcut the trail through the thick of the woods, but we don’t want to risk it.
We steadily proceed with our snowshoes hike glancing on Tarvisio whenever the trees are sparser.

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia

When there are but a few meters of elevation gain ahead of us, fog swallows the landscape. When we finally walk out of the woods, the sky is the lightest shade of gray and it is one with snow. We hardly spot Malga Rauna (Alm Rauna) which is buried in snow and finally, there she is in all her beauty: Zita’s Chapel.

For being an atheist, I have quite a love for churches and this little one is one the cutest I’ve ever seen. We barely have the time to eat our sandwiches (and shoot some Instagram Stories) before fog rolls over us again forcing us to move. We know that from Cappella Zita you can hike more and reach Jôf di Miezegnot. We know that there’s a ring route that could take us back to our starting point. But all we see is white, gray, and trees and it’s time for us to walk back to the car.

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia

Maybe it was the weather, or maybe it was my high expectations, but I don’t think winter is the right season to visit Cappella Zita.
If I should a specific time of the year, I’d advise late summer or autumn when the forest is a multicolor canopy.
On the other hand, I’m sure that with different weather conditions, the snowy landscape from the chapel is majestic.

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia

For sure, Cappella Zita is a good option for those who want to hike in Friuli-Venezia Giulia and stay off the main routes. But not too much. This hike’s starting point is on the edge of one of the most beautiful (and touristic) hiking locations in our region: Val Saisera.

Val Saisera combines easy trails with more difficult paths and high elevation gains. That’s why it is considered a must-see location all year long. If you use Instagram as inspiration for your next trips, it’s likely that you will find pictures of Val Saisera in all the seasons.
The hike to Cappella Zita will allow you to enjoy the beauty of this valley from above and with fewer people around.

A hike is not well finished if it doesn’t end with very caloric food. If you’re into cakes and bakes, you MUST visit I Dolci di Irma in the center of Valbruna for the best handmade cake in the area. If you wish to refresh your ideas with an ice-cold beer or drown your efforts with “Bombardino” (eggnog) head to “La Taverna”. The pub is located in a cellar on the main square of Tarvisio.

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia


As you’ve probably guessed, I’m quite fond of Tarvisio and this specific area of Friuli-Venezia Giulia. I love the way different cultures melt together creating an equally weird and romantic combination.
I’m fond and proud of living in a land where Europe is not some abstract entity but something that people experience every day. I love that Cappella Zita was built by Austrians and restored by Italians. I think that’s a good metaphor for life. It doesn’t matter who, why, and how something was built, what matters is that we nurture our similarities rather than our differences.

If you’re planning your visit to Tarvisio, don’t forget to check my other blog posts on the area!

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia

Useful info and links:

Motorway exit to visit Cappella Zita: From A4 Venezia-Trieste, take A23 and head towards Tarvisio.

Where to sleep:
Hotel Il Cervo

Where to eat:
Saisera Hütte
Prati di Oitzinger
Alte Hütte

Useful links:
Saisera Wild Track
Jôf di Miezegnot

About this hike:
Starting Point: Valbruna, Tarvisio, Italy
Length: 13 km back and forth (8 miles)
Difference in altitude: 700 mt (2296 feet)
Timing: 4 hours (with snow)

What to do in the area:
Val Bartolo
Rifugio Pellarini
Have you ever slept in a pinecone?


Follow me on Instagram


Camminare in Friuli-Venezia Giuli: Cappella Zita, Tarvisio

La mia percezione del tempo è cambiata dall’inizio della pandemia. È già passato un mese dalla nostra ultima escursione eppure sembrano passati al tempo stesso secoli e pochi secondi.
Dopo quasi trenta giorni di zona arancione, io e Stefano decidiamo di andare in un posto nuovo. Un posto che nessuno di noi aveva mai visitato prima.


Cappella Zita è una piccola cappella vicino a Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia, Italia. Fu costruita nel 1917 dai soldati austro-ungarici per onorare la nuova imperatrice d’Austria, Zita di Borbone. Era la moglie di Carlo I che succedette al trono di Franz-Josef dopo il famoso incidente che scatenò la Prima Guerra Mondiale.
I soldati costruirono questa cappella sul luogo di un vecchio cimitero di montagna. La chiesetta si trova ora, ovviamente, in terra italiana ed è curata dai Vigili del Fuoco di Tarvisio.

La nostra escursione parte da Valbruna, piccola frazione di Tarvisio dove si trova l’uscita autostradale. Parcheggiamo a lato della strada e subito individuiamo la segnaletica che porta a Cappella Zita (1515 metri slm). Nonostante il mezzo metro di neve al suolo e le nuvole spesse nel cielo, fuori fa abbastanza caldo. Il primo strato di neve si sta sciogliendo e dopo pochi metri indossiamo già le ciaspole.

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia

Il dislivello totale di 700 metri si fa subito sentire procedendo lentamente ma inesorabilmente. Ci immergiamo nella foresta mentre seguiamo attentamente la strada forestale. Il sentiero CAI che porta alla cappella è il 607 e in molti i punti è possibile abbreviare la strada tagliando nel folto del bosco, ma non vogliamo rischiare.
Continuiamo imperterriti per la nostra strada ammirando Tarvisio ogni volta che gli alberi sono più radi e ce lo consentono.

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia

A pochi metri di dislivello dalla meta, la nebbia inghiotte il paesaggio.
Quando finalmente usciamo dal bosco, il cielo è della più chiara tonalità di grigio ed è tutt’uno con la neve. A malapena scorgiamo Malga Rauna, sepolta com’è dalla neve, e finalmente eccola in tutta la sua bellezza: Cappella Zita.
Per essere un’atea, amo molto le chiese e questa piccola cappella è una delle più carine che abbia mai visto. Abbiamo appena il tempo di mangiare i nostri panini (e girare alcune storie su Instagram) prima che la nebbia ci avvolga di nuovo costringendoci a muoverci. Sappiamo che dalla Cappella Zita si possono fare più escursioni e raggiungere lo Jôf di Miezegnot. Sappiamo anche che esiste un percorso ad anello che potrebbe riportarci al punto di partenza. Ma tutto ciò che vediamo è bianco, grigio e alberi confusi quindi è ora di tornare alla macchina.

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia

Forse era il tempo, o forse erano le mie grandi speranze, ma non credo che l’inverno sia la stagione giusta per visitare Cappella Zita.
Se dovessi un periodo specifico, consiglierei forse la fine dell’estate o l’autunno quando la foresta è un baldacchino multicolore.
D’altra parte, sono certa che con condizioni meteorologiche favorevoli, il paesaggio innevato dalla cappella sia maestoso e ripaghi una salita con poche emozioni.

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia

Di sicuro, Cappella Zita è una buona opzione per coloro che vogliono fare escursioni in Friuli-Venezia Giulia e stare fuori dai percorsi principali. Ma non troppo. Il punto di partenza di questa escursione è ai margini di uno dei luoghi escursionistici più belli (e turistici) della nostra regione: la Val Saisera.
La Val Saisera combina sentieri facili con escursioni più difficili e dislivelli elevati. Ecco perché è considerato un luogo imperdibile tutto l’anno. Se utilizzi Instagram come ispirazione per i tuoi prossimi viaggi, è probabile che troverai foto della Val Saisera in tutte le stagioni. L’escursione alla Cappella Zita ti permetterà di godere della bellezza di questa valle dall’alto e con meno persone intorno.

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia

Una gita in montagna non può dirsi ben svolta se non si conclude con cibo calorico. Se ti piacciono le torte e dolci, DEVI visitare I Dolci di Irma nel centro di Valbruna per le migliori torte artigianali della zona. Se invece desideri rinfrescare le tue idee con una birra ghiacciata o soffocare i tuoi sforzi con un Bombardino vai a La Taverna. Il locale si trova in una taverna sulla piazza principale di Tarvisio.

Come avrai probabilmente intuito, sono molto affezionata a Tarvisio e a questa specifica zona del Friuli-Venezia Giulia. Adoro il modo in cui culture diverse si fondono creando una combinazione tanto strana e quanto romantica.
Sono appassionata e orgogliosa di vivere in una terra in cui l’Europa non è un’entità astratta ma qualcosa che le persone sperimentano ogni giorno. Adoro il fatto che Cappella Zita sia stata costruita dagli austriaci e restaurata dagli italiani. Penso che sia una buona metafora della vita. Non importa chi, perché e come è stato costruito qualcosa, ciò che conta è che coltiviamo le nostre somiglianze piuttosto che le nostre differenze.

Se stai programmando la tua visita a Tarvisio, non dimenticare di controllare gli altri miei post del blog sulla zona!

Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia

Informazioni utili e link

Uscita autostradale più vicina: Dalla A4 A4 Venezia-Trieste, prendi la A23 fino a Tarvisio.

Dove dormire:
Hotel Il Cervo

Dove mangiare:
Saisera Hütte
Prati di Oitzinger
Alte Hütte

Link Utili:
Saisera Wild Track
Jôf di Miezegnot

Informazioni su questa escursione:

Partenza: Valbruna, Tarvisio
Lunghezza: 13 km andata e ritorno
Dislivello: 700 mt (2296 feet)
Tempo: 4 hours (with snow)
Altre escursioni in zona:
Val Bartolo
Rifugio Pellarini
Hai mai dormito in una pigna?


Un pensiero riguardo “Hiking in Italy: Cappella Zita, Tarvisio, Friuli-Venezia Giulia, Italy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close