Escursione al tramonto sul Monte Joanaz

Monte Joanaz

Quando si parla di escursioni, di solito si parla del periodo dell’anno giusto in cui farle. Ma cosa succede se un’escursione non è perfetta per una stagione ma per un momento specifico della giornata?
È il caso di questa camminata sul Monte Joanaz, Faedis (UD), Friuli-Venezia Giulia. Il periodo migliore per visitare il Monte Joanaz è tutti i giorni dell’anno al tramonto.

Perchè fare questa escursione sul Monte Joanaz

Il Monte Joanaz è un’altura nella parte orientale del Friuli-Venezia Giulia. Situato nei pressi del paese di Faedis è possibile raggiungere il parcheggio seguendo le indicazioni per la frazione di Canebola.

Monte Joanaz Friuli-Venezia Giulia Italy

È il vicino di casa del Monte Matajur ma è meno frequentato. Inoltre, spostando la partenza di circa 3km, a Madonnina del Domm, i metri di dislivello per raggiungere la sommità con appena 250 metri di dislivello. È una camminata facile e piacevole da cui ammirare il Friuli dalle montagne al mare.

Com’è il sentiero del Monte Joanaz

Il punto di partenza della nostra escursione è  Bocchetta Sant’Antonio. Una volta parcheggiato, veniamo accolti da una chiesetta che rievoca un tragico evento accaduto nel corso della Prima Guerra Mondiale durante la ritirata di Caporetto. In questo luogo infatti un soldato italiano difese ad oltranza la posizione per rallentare l’avanzata delle truppe austro-ungariche.

Dalla chiesa la vista è già da mozzare il fiato. Da qui si può ammirare l’intera pianura del Friuli Venezia Giulia e scorgere persino la laguna di Grado che luccica in lontananza.

Monte Joanaz Friuli-Venezia Giulia Italy

Abbiamo quasi 400 metri di dislivello davanti a noi. Il segnavia CAI nr. 765 dice che impiegheremo un’ora e venti minuti per raggiungere la cima. Io e Stefano saliamo circa 400 metri all’ora quindi intuiamo che ci metteremo un po’ meno.

Monte Joanaz Friuli-Venezia Giulia Italy

Il sentiero è ben visibile sui campi dietro la chiesa, che seguono dolcemente la conformazione delle colline. Camminiamo subito su una copertura metallica che è il tetto di un vecchio bunker di guerra. Incontreremo altri cimeli di guerra e mentre ci dirigiamo rapidi verso i boschi, possiamo già individuare i prati in cima al Monte Joanaz.

La pendenza del terreno è costante e le radici degli alberi si sono intrecciate così tanto da sembrare di salire dei gradini piuttosto che un sentiero di montagna. Il percorso è ampio e non ha criticità.
A essere onesta, ho trovato il sentiero un po’ noioso. Forse è l’ambiente di fine inverno e l’erba arida ma spesso ho dovuto ricordare a me stessa che ero lì per la vista e non per il sentiero in senso stretto.
Alla fine, ci immergiamo nel folto del bosco solo per uscire pochi metri dopo in una piccola radura dove avvistiamo altri resti della guerra. A quel punto, siamo quasi in cima. Il sentiero termina in una strada militare che porta nei prati aperti che abbiamo ammirato dal punto di partenza.

Il panorama sulle Alpi e la cima nascosta

È da qui che inizia lo spettacolo. Proseguendo sulla strada il nostro sguardo abbraccia il Friuli-Venezia Giulia e parte della Slovenia. Vediamo il Monte Canin, il Monte Matajur, il Monte Nero (Krn) da un lato, Cividale del Friuli e il mare dall’altro.
È difficile decidere dove fermarsi e scattare foto. Con uno spettacolo del genere, però, siamo consapevoli che il meglio deve ancora venire.

Monte Joanaz Friuli-Venezia Giulia Italy

Stefano ha già visitato il Monte Joanaz e mi conduce verso la cima. A differenza della maggior parte delle vette, dove la cima è all’aperto, quella Monte Joanaz si trova nel folto del bosco. Proseguiamo fino a raggiungere uno spiazzo innevato dove un cartello ci informa che siamo su terreno militare. Tentiamo di salire gli ultimi metri, ma la traccia del sentiero si perde tra i cespugli, quindi torniamo indietro e puntiamo al tramonto perfetto.

Un luogo da cui ammirare il tramonto (o l’alba)

Quando torniamo sui prati l’aria è già color pesca. Fissiamo per un po’ la pianura poi ci voltiamo verso le montagne. Stefano non sa da che parte rivolgersi con la sua macchina fotografica. Ogni minuto il cielo e l’aria si dipingono di una diversa tonalità di arancione e rosa.
Ci stringiamo le giacche e respiriamo l’aria umida. Quando il sole è a pochi centimetri dall’orizzonte, torniamo rapidamente alla macchina. Il fondo soffice del sentiero è perfetto per correre leggermente lungo il pendio e in 20 minuti siamo di nuovo alla chiesetta che ha sancito il nostro punto di partenza.

Una camminata facile vicino a Cividale del Friuli

Questa escursione sul Monte Joanaz è perfetta se soggiorni a Cividale, il famoso borgo medievale del Friuli-Venezia Giulia. Offre una buona alternativa al più famoso Monte Matajur ed è il luogo perfetto per godersi un magico tramonto con la propria famiglia. Bambini inclusi.

Monte Joanaz Friuli-Venezia Giulia Italy

Come accennavo all’inzio, se vuoi rendere la camminata ancora più facile, puoi guidare per altri 3 km oltre Bocchetta Sant’Antonio fino a Madonnina del Domm, una zona militare nelle vicinanze. Se parcheggi lì, puoi prendere direttamente la strada fino in cima e abbassare il dislivello complessivo a meno di 300 metri. Questa strada può essere usata anche per dare forma ad un’escursione ad anello.

Monte Joanaz Overview

Quando fare un’escursione sul Monte Jonaz

Il Monte Joanaz è ottimale anche per un picnic primaverile.
Ti consiglio vivamente di non fare questa escursione in estate durante il giorno poiché il percorso è in battuta di sole e potrebbe fare molto caldo (qui puoi vedere com’è). In caso di un inverno nevoso come quello appena trascorso, anche questa stagione è consigliata. In un inverno senza neve tuttavia, potresti trovare il sentiero un po’ triste e lugubre. Come detto all’inizio, il Monte Joanaz è perfetto per vivere un tramonto magico che abbraccia l’intero Friuli-Venezia Giulia.

Qual è la tua escursione al tramonto preferita?

Riepilogo escursione:

  • Partenza e Parcheggio: Bocchetta Sant’Antonio
  • Arrivo: Bocchetta Sant’Antonio
  • Difficoltà: Facile
  • Distanza: 7 km
  • Dislivello: 400 metri
  • Tempo: 2 ore (senza contare la permanenza in cima)

Come raggiungere il Monte Joanaz: Da Udine seguire le indicazioni per Cividale del Friuli, Faedis e infine Canebola

Dove mangiare in zona:


0 Comments

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *