Giro Malghe sul Monte Zoncolan

Published by Elena Feresin on

Giro Malghe sul Monte Zoncolan. Escursione estiva tra Malga Arvenutis, Malga Meleit e Malga Claupa

Reading Time: 7 minutes

Quando si parla di Monte Zoncolan, 1750m slm situato in Carnia, nella zona nord del Friuli, è facile associarvi due parole: bici e sci.

Perché di fatto, ai più, il Monte Zoncolan è conosciuto come “palestra a cielo aperto” per amanti delle due ruote e degli sport invernali.

Dopo il disgelo però, i sentieri sul Monte Zoncolan si rivelano ed ecco che il keiser diventa un’ottima meta per le escursioni estive.

Chi ama girare per malghe poi troverà qui di che essere felice perché qui ce ne sono diverse, anche se non tutte fruibili dal pubblico.

Il giro malghe sul Monte Zoncolan che ti racconto qui tocca Malga Arvenutis, Malga Arvenis, Malga Agareit, Malga Meleit e Malga Claupa.

Di queste si può mangiare solo a Malga Meleit ma le altre ti faranno comunque assaporare la vita “in mont” come si dice da queste parti.

Questa camminata estiva viene proposta in modo leggermente diverso da Visit Zoncolan con il supporto di una Guida.

Le immagini che vedi sono state scattate durante un’escursione “di prova” per capire se è fattibile portarci i turisti

La risposta è stata: sì e no
  • – perché il giro ad anello è veramente spettacolare e fattibile anche da chi non ha molta esperienza con le camminate
  • No – perché la strada che da Lenzone porta a Malga Arvenutis, punto di partenza dell’escursione NON è alla portata di tutti.
    Occorre molta pratica di guida in montagna per affrontare la strada strettissima (dove passa a stento un’auto), con pochi slarghi e ancora meno parcheggi.
La camminata che troverai su Visit Zoncolan, e che ti consiglio se hai poca confidenza con la guida in montagna, partirà da Sella Zoncolan.

Come raggiungere Malga Arvenutis e dove parcheggiare

ATTENZIONE! Affronta questa escursione solo se hai ampia pratica di guida in montagna

Per raggiungere il punto di partenza del nostro anello che è Malga Arvenutis, è necessario arrivare ad Ovaro.

Ovaro è raggiungibile da Udine guidando verso Nord in direzione Tolmezzo. Una volta nel capoluogo Carnico, prosegui verso Villa Santina e quindi Ovaro.

Dal centro del paese, segui le indicazioni verso via Lenzone. Arriverai ad una piazzetta con un parcheggio e vedrai dritto davanti a te una stradina, asfaltata ma stretta, che ti porterà fino a Malga Arvenutis.

La strada è tutto sommato ben tenuta, ad esclusione di qualche tratto, ma è molto stretta e senza barriere. La visibilità è limitata e ci sono pochi punti in cui due auto passano contemporaneamente.

Noi abbiamo lasciato l’auto in località Suart a quota 1450 metri poiché Lorenzo, la guida di Visit Zoncolan, sapeva che l’asfalto era in peggioramento.

Escursione in breve e traccia GPX

Download file: Giro Malghe Zoncolan_thewritersmountainhut (11,1km).gpx

Giro Malghe sul Monte Zoncolan: l’itinerario

Questo sentiero sul Monte Zoncolan che ti farà scoprire alcune delle malghe che lo popolano può essere diviso in 3 parti:
  • Da Malga Arvenutis a Sella Arvenis
  • Da Sella Arvenis a Malga Meleit
  • Da Malga Meleit a Malga Claupa e ritorno

Da Malga Arvenutis a Sella Arvenis

Lasciata l’auto a bordo carreggiata, procedi lungo il tratto rimanente di strada asfaltata che viene presto sostituita dalla più classica forestale di montagna a fondo bianco.

Dopo una prima leggera salita, troverai davanti a te un bivio. Continua dritto e supera la sbarra arrivando così in prossimità di Malga Arvenutis.

Malga Arvenutis non è aperta al pubblico anche se sul loro sito dicono che può essere affittata.
In ogni caso la strada continua oltre la malga portandoti tra i pascoli che ricoprono le pendici dei Monti Arvenis e Tamai. 
Procedendo sulla strada forestale sfiorerai anche Malga Arvenis Alta. Qui in corrispondenza di un piccolo spiazzo troverai il sentiero per proseguire fino a Sella Arvenis.
La salita alla Sella è bella per diversi motivi: 
  • Il sentiero alterna tratti in piano con tratti molto pendenti che consentono di guadagnare dislivello in fretta. Il percorso prevede anche l’attraversamento di un breve ghiaione che però non presenta particolari difficoltà.
  • Il panorama è aperto e spettacolare e concede una bella vista sulla valle del But (un’altra prospettiva rispetto a quella dell’escursione ai Campanili del Lander).
  • I fiori lungo il percorso sono meravigliosi (ma non i migliori che vedrai durante questa gita)
Una volta raggiunta Sella Arvenis sarai in bilico tra la Valle del But e la Val Degano (o Val di Gorto) e potrai decidere se proseguire direttamente verso Malga Meleit o fare una piccola deviazione fino alla cima del Monte Arvenis o del Monte Tamai.

Da Sella Arvenis a Malga Meleit

Da Sella Arvenis, il sentiero si abbassa gradualmente offrendo una vista panoramica molto bella ma soprattutto un’esplosione di fiori. Purtroppo, se da un lato la flora rende la discesa ancora più bella, dall’altra rende la traccia meno visibile richiedendo un pizzico di attenzione in più.

Il percorso scende fino a raggiungere i pressi di Malga Agareit che si lascia sulla destra.

Qui il nostro itinerario si congiunge con la strada forestale protagonista del più classico giro Malghe sul Monte Zoncolan, ovvero quella che da Sella Zoncolan raggiunge Malga Meleit.

Se hai bambini o sei alle prime armi con le camminate ti consiglio proprio questo giro. Attenzione però che facendolo avrai la salita al ritorno.

Malga Meleit: la malga perfetta per i bambini

Malga Meleit è un piccolo gioiellino che si appoggia sulle pendici ricoperte da prato del Monte Dauda.

Da essa si gode di una vista spettacolare che abbraccia alcune delle cime più famose della Carnia come il Coglians e ovviamente lo Zoncolan. 
Inutile dire che a Malga Meleit si mangia molto bene. Ad apprezzarla però saranno soprattutto i più piccoli che troveranno in questo luogo moltissimi animali come:
  • Rane (nell’abbeveratoio)
  • Galline molto socievoli
  • Cani
  • E ovviamente mucche

Da Malga Meleit a Malga Claupa

Una volta rifocillati a Malga Meleit abbiamo continuato il giro verso l’ultima Malga della gita: Malga Claupa. Troverai l’apposito cartello del CAI a qualche passo da Malga Meleit.

Questo tratto di sentiero è abbastanza lungo e il segnavia, che dà come tempistiche di camminata 1h30, è veritiero. Non preoccuparti però, la traccia fino a Malga Claupa è pressochè in piano e non lascia possibilità di errore.
Dovrai prestare attenzione solo a due cose:
  • Il sentiero è nel sole quindi assicurati di fare il pieno di acqua a Malga Meleit
  • Anche in questo tratto la vegetazione è florida. Noi siamo stati fortunati e abbiamo trovato il percorso appena sfalciato. Se così non sarà, dovrai prestare attenzione.

Malga Claupa

Malga Claupa sonnecchia defilata sulle pendici del Monte Arvenis, controllando a vista la piramide del Friuli (ovvero il Monte Amariana).

Sebbene non aperta al pubblico, dalla struttura è stato ricavato un piccolo rifugio invernale (secondo quanto indicato su Sentieri Natura, la strada da Lenzone è fattibile in inverno con le ciaspole).

Siamo ormai abituati a vedere le malghe come degli agriturismi e non come dei luoghi di lavoro che con il turismo c’entrano ben poco. Per molti versi si può dire che Malga Claupa abbia mantenuto intatta la sua natura ed è proprio per questo motivo che l’ho trovata molto interessante.

Per ritornare alla macchina, continua sulla strada forestale che scende dietro la malga. Ti ricongiungerai con il bivio a cui accennavo all’inizio e potrai così raggiungere l’auto.

Giro Malghe sul Monte Zoncolan: le mie impressioni

Lo so, mi sono già dilungata troppo con la descrizione di questo giro ma secondo me meritava essere raccontato.

Superato l’ostacolo auto, questo giro Malghe sul Monte Zoncolan ha superato le mie aspettative. L’ho trovato davvero bellissimo e particolare. Molto diverso dalle solite escursioni attorno al Monte Zoncolan.

Questo itinerario a piedi piacerà soprattutto agli escursionisti con già un po’ di chilometri nelle gambe che apprezzano i giri lunghi ma tranquilli e defilati.

Il passaggio per le Malghe Arvenutis, Arvenis e Claupa è stato molto interessante e ci ha concesso la possibilità di vedere un lato autentico di una meta turistica come il Monte Zoncolan.

Conclusioni

Questo itinerario sul Monte Zoncolan risponde molto bene alla domanda “Dove camminare sul Monte Zoncolan?.

Ribadisco la necessità di prestare molta attenzione alla strada da Lenzone e di sceglierla come punto di partenza valutando bene quali sono le proprie capacità di guida in montagna.

Se hai già percorso questo sentiero, lascia un commento con le tue impressioni. Sarà sicuramente utilissimo per gli altri utenti.

Elena Feresin


0 Comments

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.